Eccesso, ridondanza, opulenza. L’eleganza non è solo definita attraverso il “less is more”. Un matrimonio stile barocco è il modo migliore per celebrare la più classica tradizione facendo leva su dettagli spettacolari e, a tratti, teatrali. Parola d’ordine, quindi, è STUPIRE.

Non bisogna, però, cadere nel kitsch: nella moda bridal il “nuovo barocco” si esprime con dettagli ricercati, tra le sfumature dell’oro e dell’ottone, il divertente gioco di specchi e l’abbondanza dei decori floreali.

Ogni elemento trova un contesto, questo grazie e piccoli accorgimenti che si possono adottare, come:

  • utilizzo di trame ricercate ed elaborate: volute, intarsi, cornici rococò e items perlati o traslucidi
  • due le palette scelte: toni intensi del bordeaux oppure le sfumature pastello, più inclini al tardo barocco, ma in entrambi i casi abbinati all’oro.
  • specchi, cornici e candelabri da utilizzare come centrotavola e/o segnaposto, tableau de mariage
  • partecipazioni ricercate: carta spessa e lavorata a pizzo, spruzzi di glitter e le iniziali incise con timbro e ceralacca (qui, Partecipazioni, quando lo stile del matrimonio inizia dall’invito )
  • L’abito da sposa dovrà essere ricercato nei dettagli: preziosi pizzi e intarsi, delicati volumi che esaltano la silhouette. È sconsigliata la gonna di tulle super voluminosa.
Valentini Couture

Come vuole lo “stile barocco”, anche il matrimonio deve essere un evento spettacolare: per l’occasione sono infatti consigliate performance che lasciano gli invitati (e spettatori!) a bocca aperta.

Leggete anche:

Velo da sposa, come sceglierlo?

Photo ©Pinterest

Articoli Correlati