La moda sposa 2020 conferma le ruches protagoniste di abiti bridal scultorei che non rinunciano al lato più romantico.

Con la loro struttura 3D ricordano i petali e le corolle dei fiori, sbocciando sul bianco senza ricorrere a ricami ed elementi stampati.

Le ruches assieme ai volant vengono proposti come dettagli ricercati che segnano uno spacco o una scollatura, oppure possono ricoprire l’intera creazione conferendo un armonioso movimento.

L’opulenza degli abiti prende forma attraverso questi volumi che risaltano sul corpo: queste piccole costruzioni sartoriali donano infatti vitalità romantica anche ai tagli più tradizionali, come gli abiti a sirena o a ruota.

Le interpretazioni più contemporanee vedono le ruches scomposte per un effetto più sbarazzino: si aprono in asimmetrie, spacchi e sfondi 3D.

A dare carattere al look tulle e mikado lavorato ad arte.

Articoli Correlati