Priyanka Chopra, come Meghan Markle: ben 22 metri di velo. Era talmente lungo che c’è stato bisogno di una “squadra” di cinque persone per sostenerlo e accompagnare la sposa all’altare.

Un dettaglio che difficilmente non si nota: lungo (lunghissimo) o corto fa parte del bridal look e va scelto con cura per evitare errori di stile. Questo accessorio contribuisce infatti ad aumentare la magia del momento… È un gesto importante e colmo di significati, quando lui lo alza per guardarla negli occhi e baciarla.

Come si sceglie il velo da sposa?

Molte spose moderne partono con l’idea che non è indispensabile o non piace a priori. Poi, però, quando si tira fuori il velo e lo indossano, tutto cambia. Quindi vale la pena almeno provarlo. Unico appunto che possiamo dirvi è che non si porta in caso di matrimonio con rito civile.

Quando si sceglie un velo, bisogno trovare il giusto equilibrio con l’abito da sposa: l’uno non deve mettere nell’ombra l’altro.

Su un capo molto scollato, meglio un tessuto leggerissimo e che copre totalmente il look; se il vestito è di pizzo e ha le maniche lunghe, si opta per una versione più pulita, più corto davanti.

Se invece volete puntare tutto sul velo o per ricchezza di dettagli o perché un dono di famiglia, allora meglio scegliere un abito molto semplice.

Un appunto sul colore: deve sempre essere in cromia con il resto del bridal look.

Quanto deve essere lungo il velo da sposa?

Di norma non deve superare i 3 metri, ad eccezione dei matrimoni di Gran Gala che in questo caso viene sorretto dalle damigelle. La versione corta è di moda in America, ma deve almeno coprire le spalle, sennò di parla di veletta.

Una volta scelto il velo (e la sua lunghezza), bisogna passare all’acconciatura: è un momento molto importante, perché si definisce come viene fermato con pettitini, diadema o fiori. Per questo l’hair styling deve essere studiato in anticipo, quando sono stati definiti tutti i dettagli.

Leggete anche:

Quando si sceglie l’abito da sposa?

Graziana Valentini

 

 

Articoli Correlati

Lascia un commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *